Crea sito

E se volessimo rimuovere il nostro account Facebook?

Dopo tutto il gran vociare intorno allo scandalo Facebook / Cambridge-Analytica, se vi venisse voglia di cancellare il vostro account da Facebook (ma non ci credo) allora dovreste fare alcune cose prima della vera e propria rimozione. Prima di tutto, consiglio di salvare tutti i vostri dati eseguendo un backup. Questo, Facebook, ve lo consente. Fatto questo prima di procedere alla rimozione dell’account è bene chiarire la differenza tra la “disattivazione” e la cancellazione. La disattivazione è ben diversa dalla cancellazione dell’account. Un account disattivato rende inaccessibili i tuoi dati ma consente a Facebook di utilizzarli ancora perché sono sempre molto preziosi per gli inserzionisti. Infatti Facebook incoraggia la disattivazione piuttosto che la rimozione dell’account. Ad ogni modo anche nel caso sceglieste la rimozione, passerà un periodo di tempo di disattivazione prima che i dati vengano definitivamente rimossi. Questo periodo può durare anche due settimane. In questo periodo di “redemption”, la tua “richiesta di eliminazione viene cancellata se accedi di nuovo al tuo account Facebook”. Facebook considera davvero avventato che tu possa desiderare di uscire da questo paradiso! E naturalmente interpreterà qualsiasi accesso, anche quello fatto per sbaglio, come un atto consapevole di voler rientrare nel paradiso! Quindi sapere che i vostri dati sono ancora a disposizione di Facebook tranne che a voi dovrebbe rendere più ferma la vostra decisione e pensare che sarebbe opportuno muoversi con cautela, perché quello che per voi è un errore per Facebook viene interpretato come una richiesta di “salvezza”. A questo punto c’è da chiedersi: “Sono sicuro di essere il solo ad accedere al mio account?”. Si. E invece no. Vi ricordate quando avete installato una App sul vostro telefono o un giochino su android e vi è stato chiesto di consentire l’accesso al vostro account Facebook? Ecco, c’è un lavoraccio immane da fare. Bisogna revocare tutti i permessi di accesso alle App di facebook. Poi bisogna rimuovere tutte le integrazioni con l’account Facebook dalle applicazioni presenti sul telefonino, tablet e ogni dispositivo che vi ricordate di aver dato il consenso. In questo momento mi viene in mente la PS4 della Sony,  devo chiedere a mia figlia! Basta dimenticarsene una e appena usate quella App e/o dispositivo il vostro account resuscita! Prendetevi tutto il tempo di cui avete bisogno. Naturalmente dovete poi eseguire l’uscita dall’account da tutti i dispositivi, disabilitare “Facebook Home” e Messenger, la App, e tutte le app associate. Poi dovete riconnettervi in maniera diversa alle app che utilizzano l’account facebook per riconoscervi come, per esempio, spotify. E non solo le App, anche tutti i siti che vi hanno proposto la registrazione mediante Facebook. Davvero un lavoro immane. L’alternativa è interrompere la vostra vita on-line per almeno due settimane se non di più, e sperare che alla fine il vostro account venga eliminato davvero. Ma non fatevi illusioni. E’ praticamente impossibile eliminare i dati che sono stati condivisi con le app. Quelle sono le società terze verso le quali facebook ha trasmesso i dati e che ora appartengono a loro. Basta leggere la “Dichiarazione dei diritti e delle responsabilità“. La parte relativa alle App recita così:

Quando l’utente usa un’app, questa può richiedere l’autorizzazione per accedere a contenuti e informazioni dell’utente, nonché a contenuti e informazioni condivise da altre persone. Le app devono rispettare la privacy dell’utente.

Questa generica dichiarazione che le App devono rispettare la privacy dell’utente, non ci assicura in realtà nulla.

<Continua in un prossimo articolo>